452 Views |  Like

GIOVANNI CACCAMO e GIOVANNI ROBUSTELLI – LERICILIVE ’17

Piazza San Giorgio - Lerici SP
27 luglio 2017

S’IGNORA – DIALOGO TRA MUSICA E PITTURA
GIOVANNI CACCAMO, GIOVANNI ROBUSTELLI
Dieci date in luoghi d’arte, in cui musica e pittura si fondono in un’esperienza poli-sensoriale, per accendere un faro sulla “bellezza nascosta”
“S’ignora” è il primo progetto sinestetico, promosso dal Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, che unisce musica, arte figurativa ed architettura in un’unica performance live per accendere un faro sulla “bellezza nascosta” riportando alla luce meraviglie, armonie, scorci, dettagli oggi spesso ignorati. Protagonisti di questo viaggio, il cantautore Giovanni Caccamo e l’artista Giovanni Robustelli.
Il titolo “S’ignora” suggerisce due significati differenti, entrambi criteri per la selezione dei brani musicali che saranno eseguiti durante la performance live di Caccamo, piano e voce, e la realizzazione in estemporanea delle opere di Robustelli. Signora – inteso come donna, e s’ignora – inteso come qualcosa che non si conosce. Saranno protagoniste, tra le altre, infatti, alcune canzoni che grandi autori hanno cucito su eccezionali interpreti, donne della musica italiana; piccoli gioielli che in alcuni casi, nonostante la loro incredibile bellezza, non hanno avuto nel tempo la popolarità che
avrebbero meritato, o che nascondono aspetti, storie o citazioni poco note.
Durante lo spettacolo, Robustelli, eclettico artista siciliano di straordinaria sensibilità, dipingerà live su grandi tele soggetti ispirati alle armonie in esecuzione e al luogo protagonista della performance; a fine tour verrà realizzata una mostra dove i quadri saranno esposti e venduti a sostegno di un progetto per la salvaguardia e la tutela dell’arte italiana.
Ogni concerto si svolgerà all’interno di preziose meraviglie del patrimonio artistico italiano, instaurando così un dialogo tra la performance ed il contesto in cui la stessa prende vita. L’obiettivo è di sensibilizzare lo spettatore alla “bellezza”, rendendolo protagonista di un’esperienza unica.
Nell’era del “Virtuale” e dei “Social network”, “S’ignora” si posiziona in controtendenza, portando i giovani al centro del patrimonio artisticoculturale del nostro paese, creando un ponte tra la bellezza di ieri (location/ architettura) e la bellezza di oggi.

FIAT è lo sponsor ufficiale del progetto, patrocinato dalla
Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.
FIAT 500, 60 anni di storia, Icona e Patrimonio dello stile
Italiano, accompagna il progetto “S’ignora” sulle note armoniche della Musica d’autore.
Il marchio Fiat consolida il suo legame con il modo della musica, confermando la sua attitudine a scoprire melodie nuove, originali e d’autore.
E lo fa in un modo ancora innovativo e sorprendente. Con la sua icona 500 sceglie “S’ignora”, il primo progetto in Italia che unisce musica, arte figurativa ed architettura in un’unica performance live per accendere un faro sulle bellezze, le meraviglie e le armonie del patrimonio italiano del quale 500 è ambasciatrice privilegiata.
È questo il legame che unisce Fiat e UNESCOgiovani, un viaggio
avvincente che combinerà musica, prodotto e storia, arte e costume, a bordo di Fiat 500.
Fiat 500 è molto più di un’auto: con quasi 6 milioni di vetture vendute dal 1957 ad oggi, quest’anno celebra 60 anni di grandi successi.
“S’ignora” si affianca a due progetti recentemente presentati da Fiat al Salone internazionale dell’Auto di Ginevra, per celebrare i 60 anni di 500: la nuova campagna di comunicazione “Forever young, since 1957” e la serie speciale dedicata al 60esimo anniversario.
Sul sito www.500foreveryoung.fiatpress.com sarà possibile vivere un viaggio alla scoperta dell’icona Fiat che prevede cinque diverse
ambientazioni in una sorta di museo virtuale interattivo. All’inizio di ogni mese, sarà infatti disponibile una nuova “stanza” che, collegata alle varie epoche dei 60 anni di vita del modello 500, racconta la storia del mondo. Si potrà così accedere a contenuti multimediali attraverso alcuni oggetti simbolo che rappresentano nella loro innovazione il mutare dei tempi e della società. Tra questi, ad esempio, la radio con la musica dell’epoca e la TV, che conterrà i contributi video del tempo. Un album fotografico consentirà
di “curiosare” sui fatti di quel determinato periodo storico (tendenzialmente decade) mentre dalla macchina da scrivere si potrà accedere a una serie di documenti. Un bacino multimediale che potrà essere scaricato semplicemente con il download del materiale stampa Sessant’anni e neppure una ruga: il primo tributo a questo importante traguardo è la Fiat 500 dedicata al 60esimo anniversario, presentata in anteprima al recente Salone dell’auto di Ginevra e che arriverà in Italia nei prossimi mesi in concomitanza con il “compleanno” del 4 luglio. Sempre fedele a se stessa, la Fiat 500 ha saputo mostrarsi, nel corso degli anni, in “abiti diversi” e sempre esclusivi. Questo è uno dei segreti della sua eterna
giovinezza. Il design è rimasto inconfondibile e ha ispirato la fantasia di artisti, stilisti e cantautori che l’hanno interpretato nel senso dell’eleganza e dell’esclusività. È sufficiente ricordare, ad esempio, l’attenzione ai dettagli della “500C by Gucci” del 2011 con la capote impreziosita dal tema verderosso- verde della maison e i sedili bi-colore in pelle Frau con stampa “Guccissima”. O la “500 by Diesel” del 2008, in grado di coniugare automobili e moda in un prodotto che racchiudeva creatività, simpatia, innovazione ed elementi estetici di forte impatto, come del resto era già accaduto nel 2009 con la 500 Pink dalla caratteristica livrea rosa. Dal rosa all’azzurro pastello con la 500 Vintage ’57 del 2015: un omaggio al passato dal look rétro sottolineato anche dai sedili in cuoio. Più recente è il successo della 500 Riva, “The Smallest Yacht in the world”, simbolo della grande bellezza italiana con plancia in vero mogano e intarsi in acero: le stesse essenze impiegate nella realizzazione degli yacht Riva. Insomma, ogni declinazione della 500 è riuscita a entusiasmare e sorprendere, e il merito è della sua spiccata personalità che traspare da sotto ogni veste. Nulla di meglio, quindi, che festeggiarla con una serie speciale che la renda ancora una volta memorabile, un oggetto da collezione ma alla portata di tutti, coerentemente con la capacità di unire valori apparentemente opposti che è tipica del modello.
Nel corso degli anni, la Fiat 500 ha conquistato tutti gli amanti del bello e dell’originalità. Un’autentica icona, fedele a se stessa ma sempre attuale. Un patrimonio italiano che nei decenni non è mai passato di moda. Rendere armonica e colorare la quotidianità e le strade di tutto il mondo è la missione che 500 compie ogni giorno: l’icona Fiat è una vera piccola ma grande opera d’arte capace di arricchire l’ambiente che la circonda. La “piccola grande vettura” nata nel 1957 parla ancora oggi il linguaggio dei millennials: dando ispirazione e prendendo lei stessa ispirazione dall’arte, dalla bellezza e dalla musica. Fiat, dunque, con la sua 500, Icona e Patrimonio di stile e bellezza Italiani, sceglie ancora la musica per raccontare i suoi valori e continua a farlo in un modo sempre attuale all’insegna dell’originalità. Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO: guardare al futuro con un grande senso
di responsabilità e speranza. UNESCO Giovani si è costituito come associazione no-profit nel 2015, il Comitato riunisce ad oggi 300 delegati volontari tra i 20 e i 35 anni, rappresentanti di tutte le regioni d’Italia (fra loro studenti, ricercatori, artisti, professionisti, manager e imprenditori).
UNESCO Giovani, presieduto da Paolo Petrocelli, s’impegna a supportare le attività della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO nel campo dell’educazione, della scienza, della cultura e della comunicazione.
In collaborazione con le principali istituzioni locali e nazionali, UNESCO Giovani ha realizzato nel 2016 oltre 100 iniziative su tutto il territorio, agendo all’interno di scuole, accademie, università, musei, teatri, promuovendo un piano annuale di valorizzazione e promozione dello straordinario patrimonio culturale italiano tra i giovani.

G I O V A N N I C A C C A M O
/ / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / /
Nato a Modica nel 1990.
Cantautore/autore scoperto da Franco Battiato e prodotto da Caterina Caselli.
Vincitore della categoria “Nuove proposte” alla 65esima edizione del
Festival di Sanremo, premio della critica “Mia Martini”, premio sala
stampa “Lucio Dalla”, premio “Emanuele Luzzati”.
Autore per Malika Ayane, Emma Marrone, Francesca Michielin, Elodie, Deborah Iurato, Chiara Galiazzo.
A settembre 2015 presta la voce nella versione italiana del cortometraggio Disney Pixar “Lava”, che anticipa il film Inside Out, in duetto con la cantante Malika Ayane.
Partecipa alla 66ª edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo nella sezione “Big” con il brano “Via da qui”, scritto da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, con il quale si classifica al terzo posto.
Dal 10 Aprile 2016 conduce su Radio 2 con Caterina Caselli il
programma “Nessuno mi può giudicare” – Testa a Testa
Il 26 Luglio 2016, insieme ad Andrea Bocelli, Carly Paoli, David Foster, è uno dei protagonisti di “Music For Mercy”, evento che ha celebrato il Giubileo della Misericordia al Foro Romano.
I primi due album dell’artista contengono due importanti collaborazioni: il duetto con Franco Battiato nel brano “Satelliti nell’aria” ed il duetto con Carmen Consoli nel brano “Resta con me”, entrambi scritti interamente dallo stesso Caccamo.
Il 10 Novembre 2016 esce “Dialogo con mia madre”, il primo romanzo epistolare di Giovanni, edito Rizzoli.
Il 14 Gennaio 2017 viene nominato Ambasciatore italiano Unesco Giovani.

G I O V A N N I R O B U S T E L L I
/ / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / /
Nato a Vittoria nel 1980.
Dopo gli studi in Storia dell’Arte, Conservazione dei Beni Culturali e Storia dell’Arte Contemporanea all’Università di Genova, si dedica alla produzione artistica attraverso varie tecniche: grafite, olio, acquerello e penna a sfera con cui realizza illustrazioni anche di grande formato senza alcun bozzetto preparatorio.
Le sue opere fanno parte di prestigiose collezioni private e sono state esposte in diverse gallerie. Nel mese di giugno 2015 la città di Napoli gli ha dedicato una Mostra personale esponendo 40 dei suoi lavori nella fantastica cornice di Castel dell’Ovo.
Medea da Pasolini – Castel dell’Ovo – Napoli 2015
Anime Sante – Museo della Cattedrale – Palazzo Garofalo, Ragusa 2014
Il Volto delle Idee – Spazio Papel – Milano 2014
Arte per Kamarina con Guccione e Velasco Vitali – Museo di Kamarina 2014
Tratti e ritratti – 15 ritratti da Spoon River – Spazio Papel – Milano 2012
Macroscopia Organica – Rebecca Container Gallery – Genova 2006